martedì 26 maggio 2009


Accipicchia che caldo che fa... oggi mi sento un po' cosi'...

4 commenti:

Lara ha detto...

E' certamente una bela preghiera.
Se ricordo bene, dovrebbe essere di origine orientale, ma in tutti i modi è una delle preghiere più belle che io conosca.
Un caro saluto!
Lara

elitebirdfly ha detto...

ciao cara Lara, e' molto intensa e mi fa compagnia nei momenti di sconforto, me l'ha lasciata il mio papa'. Grazie per i tuoi commenti, sei una persona molto sensibile. A presto.

Raffaele ha detto...

Carissima Elisa,
per meglio rimarcare l’amorevole tuo cuore legato ai dolci ricordi dell'incancellabile memoria del tuo assai caro Papà attraverso le belle sagge parole dettate da un radioso cuore, vorrei anche condividere attraverso queste poche ma espressive altre parole dettate dalla luce dell’anima e immortalate in un'antica preghiera.

Dal punto di Luce entro la Mente di Dio Affluisca luce nelle menti degli uomini Scenda Luce sulla Terra. Dal punto di Amore entro il Cuore di Dio Affluisca amore nei cuori degli uomini. Possa Cristo tornare sulla Terra.

Dal centro ove il Volere di Dio è conosciuto Il proposito guidi i piccoli voleri degli uomini. Il proposito che i Maestri conoscono e servono.

Dal centro che vien detto il genere umano Si svolga il Piano di Amore e di Luce E possa sbarrare la porta dietro cui il male risiede. Che Luce, Amore e Potere ristabiliscano il Piano sulla Terra.

Prima che l'anima possa vedere, deve essere raggiunta l'armonia interna, e gli occhi della carne devono essere ciechi a ogni illusione. Prima che l'anima possa udire l'immagine (l'Uomo) deve essere sorda tanto al fragore quanto al mormorio; al selvaggio barrito dell'elefante quanto al ronzare della lucciola d'oro.

Prima che l'anima possa comprendere e ricordare, deve essere unita a Colui che parla nel silenzio, come alla mente del vasaio è unita la forma secondo cui modella l'argilla. Allora l'anima udrà, e ricorderà. E all'orecchio interiore parlerà la Voce del Silenzio".

Questa Invocazione o Preghiera non appartiene ad alcuno, né ad alcun gruppo ma a tutta l'Umanità. La bellezza e la forza di essa stanno nella sua semplicità, e nel suo esprimere certe verità centrali che tutti gli uomini accettano, in modo innato e normale, la verità che esiste un'Intelligenza fondamentale cui, vagamente diamo il nome di Dio. la verità che, dietro ogni apparenza esterna, il potere motivante dell'Universo è Amore, la verità che una grande Individualità, dai Cristiani chiamata il Cristo, venne sulla terra, e incorporò quell'amore perché potessimo comprendere; la verità che sia amore che intelligenza sono effetti di quel che vien detto il Volere di Dio; e infine l'evidente verità che solo per mezzo dell'umanità stessa il Piano divino troverà attuazione.

Affettuosamente
Raffaele

Mi scuso per la sincera confidenza, ma un’affine rata armonica ha richiamato il mio libero cuore.
Vorrei anche presentarmi, ma penso che come farò per la cara amica LARA, vi invierò le mie riflessioni sempre che il vostro cuore voglia accettarle.

elitebirdfly ha detto...

Ciao caro Raffaele, non ti devi scusare di nulla, anzi grazie per le tue sempre profonde riflessioni. Sento il tuo cuore che trabocca e il miele che ne esce bagna dolcemente anche i nostri cuori. Grazie per il tuo affetto. A presto. Elisa